(La poetica di Franco Battiato)

29 Gen

di S.S. Parisi

“Ma Battiato, li mortacci sua. Mò è uscito n’artro cd. A quanto siamo? Trentacinque, trentasei. Quanto lavoro. Che lavoraccio. Un cd ispirato. Ispiratissimo. La poetica di Franco. Quella lì, sì. Della Spiritualità e dell’Impegno. Della Linea Verticale. Dei ricordi all’imperfetto di quanto eravamo giovani. Trentacinque, trentasei cd(s). Sempre coerente. Quant’è coerente Franco? Coerentissimo! Tu, invece! Ma ti sei visto? Un giorno dici una cosa, domani un’altra – non mi interrompere – e domani un’altra ancora. Poi non c’hai voglia, si vede”.
Prendo un maglione dall’armadio e un paio di calzini pesanti.kiwi_fruit

“Qual è l’ultima cosa che hai portato a termine? Tu sei indolente, pigro, poltrone, menefreghista, disimpegnato, incoerente, sconclusionato, disorganico e disorganizzato, confuso, caotico, confusionario, fesso e abulico. E, in un certo senso, se vuoi, questa poi è la tua poetica. Che, a mio personalissimo modo di vedere, gliela mette in culo alla poetica di Franco Battiato”.

 

 

Advertisements

Una Risposta to “(La poetica di Franco Battiato)”

  1. Carlo gennaio 29, 2013 a 19:01 #

    Geniale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: