Sliding doors

19 Ott

di Roberta Mazzeo

“Se sei indeciso tra due vie lancia una moneta, non per fare scegliere al caso ma perchè quando la moneta è in aria saprai esattamente da che parte vuoi che cada”.
Ognuno di noi ha la sua madeleine proustiana, quello stimolo sensoriale, che, come un flash, fa venire in mente qualcos’altro, ricordo vivo o concetto esistenziale che sia.
Talk talk, such a shame, lancio del dado; frammento di kilometriche conversazioni telefoniche con un amico.
Semplice, no? O come direbbero i connazionali della band, “and Bob’s your uncle!”.
L’interpretazione dolceironica di Mark Hollis ha la capacita di incantarmi ogni volta come la prima e, curiosando qua e la, tempo addietro avevo letto fosse ispirata dalla lettura di The dice man, scritto da George Cockcroft (pseudonimo di Luke Rhinehart) nel 1973.
Il romanzo in sistesi tratta, l’affascinante quanto inquentante, storia di uno psichiatra che, annoiato, decide d’affidare qualsiasi scelta della sua vita al risultato del lancio di un dado.

Si fa presto a sostenere, quasi stizziti: siamo sempre e comunque artefici del nostro destino. A volte sembra che sia in parte il destino a scegliere per te, persino in quella frazione di secondo in cui la moneta è in aria e tu sai benissimo cosa desidereresti.
Le famose porte di una metropolitana che si chiudono davanti, il prendere una via piuttosto che un’altra o semplicemente lo sbagliare timing per parole o azioni: and that’s a shame, or maybe a change?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: