Quell’orizzonte aperto

15 Ott

di Roberta Mazzeo

Un tardo pomeriggio di venerdì, cuffiette e pc acceso; Youtube compagno di, sempre più brevi, ma comunque intensi, momenti d’introspezione.
La riflessione si fa guidare e si unisce indissolubilmente, come in un invisibile intreccio, al fluire di armonia, ritmo e parole.
In un mondo dove “fretta” è quasi una parola d’ordine, questa è la mia placida isola felice, al riparo da venti burrascosi: piacere irrinunciabile.

Le note, scelte sapientemente in base all’umore del momento, continuano a scorrere accompagnate da pensieri sparsi, orfani di senso logico quanto desiderosi di scrollarsi di dosso le tante grandi-piccole preoccupazioni e tensioni della quotidianità.
Fino a quando, con il susseguirsi dei video, le nuvole diventano un vago ricordo all’orizzonte, portate via dal vento di una strofa riecheggiante:

“Another turning point, a fork stuck in the road
Time grabs you by the wrist, directs you where to go
So make the best of this test and don’t ask why
It’s not a question but a lesson learned in time”

Semplicemente, i wish i’d have the time of my life.

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: