Digi G’Alessio @Muzak (Live Report)

26 apr

Mentre mi accarezzo la pancia guardo Digi G’Alessio, uomo della serata, che si accarezza la pancia e conversa con un tizio. Calvo e barba, espressione (senza aggettivo), troppo tranquillo. Come Kimbo Slice. Digi salta dietro il banco, si abbassa sulla mensola del computer. I volumi si alzano leggermente. E’ il set.
Black beat/old school, da qualche parte ho un disco di Snap!, ma è di mio zio. E’ di quando un impiegato non si vergognava di nulla. C’è una roba in giro che sa di quei nomi tipo Ice-qualcosa.
Per cui qualcosa mi suona familiare. Per forza. E agito la testa, come tutti.

© Paola Corrias

Il bpm è alto. Cioé non mi aspettavo una cosa di questa pompatura: è talmente dancennivoro che ci sono tipe in canottiera e capelli gonfi che si sbracciano euforiche.
Digi si toglie la felpa e sotto c’è un altro Digi, nuovissimo. Esplode direttamente dalla regia, e si capisce che è così magro. Tutte le videocassette di Cindy Crawford non basterebbero a renderlo così scattante.
E inzio a pensare che tutti, ma proprio tutti i producer, quando toccano i potenziometri, poi staccano le dita come avessero toccato la griglia di un fornello bollente. Avete notato? Sfiora e salta via, sfiora e salta via. Inizierei a scrivere un saggio sulle differenze dei vari gesti, ma interviene Arrogalla per un saluto, e abbandono l’impresa.
Incursioni Bollywood si fanno largo quando entra un indiano a vendere rose. Si vede che si sente a casa. Harry Belafonte: è stato lui a chiamare le forze dell’ordine, ne sono sicuro.
Mi spiego, sono arrivati i carabinieri, saltano fuori parole come “SIAE”, e il concerto è finito, ma un buon 50% al Muzak balla ancora come se nulla fosse successo. E’ l’onda lunga delle infusioni di Digi.

Alessandro Pilia

About these ads

Una Risposta a “Digi G’Alessio @Muzak (Live Report)”

  1. icittadiniprimaditutto aprile 26, 2012 a 09:43 #

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: