Figli di Tito

23 Mar

Ho visto gente con passione per la pasticceria angloamericana,
aprire pasticcerie e lamentarsi perché la gente non capiva la qualità e l’esclusività dei suoi pasticcini.

Ho visto venditori di T-Shirt lamentarsi perché la gente non capiva la differenza tra le loro magliette e quelle dozzinali, ma meno costose, di H&M.

Poi ho visto musicisti post/indie/rock lamentarsi perché la gente non capiva la differenza tra un disco vero e il disco de I Cani.


Ho visto Tizio. Era infuriato anche per questo.

Ho visto organizzatori di serate prendersela con l’Italia se andava male il concerto dei Be Forest a Cosenza.

Poi, alla fine, ho sentito un gruppo da Belgrado pignare duro come pochi e tutto questo ha assunto un sapore diverso.

Davide Caucci

Una Risposta to “Figli di Tito”

  1. icittadiniprimaditutto marzo 23, 2012 a 19:21 #

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: