Xiu Xiu

30 Nov

Stare male, con se stessi e con gli altri,
starsene soli, esistenzialmente soli,
odiarsi.

Vivere male, male emozionale, male di vivere,
male di non vivere, male di vivere male,
male di vivere commerciale, che ci vendi dischi,
male di vivere che conferisce fascino,
male di vivere che aiuta a vivere meglio.

Ora, cos’è sta roba? Presto detto

Vedere gli Xiu Xiu nella periferia di Riga, in un ex campo di concentramento, dove nessuno degli avventori ride, sorride o anche solo parla ad alta voce, è stata un’esperienza che mi ha portato un centimetro più vicino alla comprensione di quanto la musica di un uomo possa, per l’intensità con cui è trasmessa, immergerti nella disperazione e rincuorarti un attimo dopo, suonata in una stanza dalle mura di piombo da un melodrammatico, esagerato, inquietante Morrissey tossico e…boh… post-apocalittico.

Magari però è tutta suggestione.

Edoardo Biscossi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: