I geni nascosti

18 Nov

La settimana scorsa pensavo che la biologia fosse semplice, almeno quanto le banche del seme americane:
le donne scelgono i geni del figlio grazie a dettagliatissime schede sulle qualità del probabile padre biologico.

Dicevo tra me e me: “se un giorno dovessi lontanamente desiderare un figlio lo vorrei con i capelli ricci, magari castani, alto e portato per la musica“.
Credevo bastasse conoscere qualcuno con le suddette qualità, ma pensando alla mia famiglia ho dovuto ricredermi.
Vi chiarirò le idee.

Mia madre è bassina, di costituzione piccola , occhi verdi e capelli castano scuro:da giovane, a Como, la prendevano per straniera.

Mio padre è medio alto, moro, occhioni scuri con le ciglia lunghe e folte: mai stato scambiato nemmeno per sbaglio per straniero in Italia.

Volete sapere il risultato di questo cocktail di geni?
Sono l’ultima di tre figlie, due delle quali (le altre) con la stessa faccia di papà, tutte e tre bassine, more e con la fisicità da tipica donna del sud.

Ancora una volta ho dovuto fare i conti la la VERA realtà, non quella in cui credo di vivere.

Arianna Grilli

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: