King Krule

5 Nov

Può un 17enne che fa musica da dietro un laptop suonare così retro?
Così caldo?

Può l’accento molesto di un ragazzino cantare un intimismo
e una disillusione che dovrebbero essergli ancora ad almeno qualche anno di distanza?

Grave e profonda,
ha la voce da grande ed un nome da re,
é venuto su in fretta e cresce ancora,
dall’elettronica che sottoterra si mescola al soul,
da una generazione di inglesi nuovi e un po’ cupi,
che si vendono bene e suonano anche meglio.

Edoardo Biscossi

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: