Noi lo vedevamo come uno zio pazzo

13 Ott

Io e M. uscivamo solo per comprare da bere/fumare e stavamo tutto il giorno a guardare programmi per ragazzi.

La Musica capace di fotterti per Domenico Migliaccio (Dodo)/2

Eravamo una nuova generazione di senzatetto in aspettativa:
i nostri genitori pagavano per alloggi che presto noi non ci saremmo potuti permettere.
Strano come l’indipendenza musicale piaccia così tanto a gente che non raggiungerà mai l’indipendenza economica.

In quel periodo ascoltavamo “The Woods” delle Sleater-Kinney, una band che Greil Marcus aveva definito come l’ultimo gruppo portatore dello spirito punk.

Noi vedevamo “Groovy” Greil come un vecchio zio pazzo, cui tirare buffetti sul cranio, esponente di un tempo morto, ormai, che vaneggiava sui Jefferson Airplane e i bei tempi andati.
Strano che ci fossimo trovati a metà strada con le S-K.
Infatti le S-K si sciolsero di lì a poco, e questo è quanto.

Andrea Macrì

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: